La finale di Arezzo Wave Band Emilia Romagna

Domenica, 06 Aprile 2014 12:43

IMG 0991

 

Dopo 4 consecutivi, arriva il momento anche quest'anno della FINALE REGIONALE dell'Arezzo Wave Band Contest e... come tutte le finali si preannuncia combattiva. 

Leggi tutto...

Scelte le band finaliste per l'Emilia Romagna!

Lunedì, 31 Marzo 2014 10:30
1551-hindizahra15972   Dopo gli ascolti e dopo le selezioni live in giro per l'Emilia Romagna, ecco i gruppi che accederanno alla finale regionale il 4 Aprile al Vibra Club di Modena per aggiudicarsi un posto sul palco di Arezzo Wave Love Festival 2014!!!

Leggi tutto...

MATTEO TONI vince AREZZO WAVE EMILIA ROMAGNA 2013!!

Martedì, 02 Aprile 2013 17:04

emilia

 

Si sono concluse venerdì 29 Marzo le finali Arezzo Wave Band Contest Emilia Romagna.

Sul palco dell'Arteria di Bologna, locale che ha ospitato tutte le selezioni del concorso, 6 band finaliste (La Metralli, Musicanti di Grema, Piccoli Omicidi, Spacca il Silenzio, Raffa & The Johann Sebastian Punks, Matteo Toni ) si sono sfidate a colpi di accordi. Una serata decisamente lunga ed intensa che ha messo molto in  difficoltà i giurati della serata: Laura Gramuglia (giornalista free lance, deejay radiofonica), Serena Fregni (giornalista free lance, ufficio stampa), Mimmo (proprietario Arteria), Antonella Lavini (responsabile ER).

Il tutto è stato seguito e ripreso dalle telecamere di Backliners, un nuovo format  multimediale che porta sul piccolo schermo, sul web e in radio, i retroscena degli eventi di musicali nel territorio, offrendo al pubblico idee e suggerimenti sui luoghi dove passare le proprie serate ascoltando buona musica e divertendosi in modo sano (www.backliners.it).

L'artista scelto per rappresentare l'Emilia Romagna all' Arezzo Wave Love Festival  è Matteo Toni, accompagnato alla batteria da Giulio Martinelli. Qui sotto troverete alcune pillole della sua storia mentre noi vi rinnoviamo l'invito a partecipare a questo festival che ogni anno dà importanza alla musica emergente in Italia.

 

Matteo Toni, nato a Modena, è cantante, chitarrista e compositore. Seduto in solo con una weissenborn sulle ginocchia e un footdrum sotto al piede sinistro, Matteo fa proprio uno stile dall’andamento one-drop, che prende sia dal blues sia dalle linee stoppate e percussive del basso, miscelando le note di un canto italiano insolito e dal respiro internazionale. Le canzoni raccontano storie sognanti che si svolgono ai margini, ai confini, a rappresentare il rigetto dei meccanismi artificiali e corrotti della società commerciale, per rifugiarsi in luoghi e tempi naturali più vicini ad una felicità illusa. Nel 2009, ad un secret concert in cui sono chiamati a suonare entrambi, Matteo conosce Umberto Giardini, in arte Moltheni: un momento importante che segnerà l’inizio di una collaborazione artistica e di stima reciproca. Ma è solo l’anno dopo che, formato un power trio con Giulio Martinelli alla batteria ed Enrico Stalio al basso, registra l’Ep di esordio “Qualcosa nel mio piccolo”, prodotto dallo stesso Moltheni e da Gilberto Caleffi per Still Fizzy Records. L’Ep, contenente 5 brani fra cui un inedito scritto da Umberto, esce a dicembre 2010 e viene recensito positivamente, a partire da XL di Repubblica, Mucchio, BlowUp, Rumore, Jam, Insound, Rockit. Alle Officine Meccaniche di Milano il fonico designato per le registrazioni è Antonio Cupertino, e i due si lasceranno con la promessa di lavorare in futuro nuovamente insieme. Segue un tour promozionale, una serie di date ospite di Moltheni, Dente, Calibro 35, Pan del Diavolo, Pineda, Alessandro Fiori, e partecipazioni al LiveMI2010 di Red Ronnie, al MEI di Faenza, al Music Net Expo di Lugano. Al termine di questo periodo la formazione si ridefinirà nell’attuale duo con Giulio Martinelli alla batteria. Matteo continua a viaggiare per il mondo, dall’Europa al Centro America, da Bali ai Caraibi, collezionando esperienze che racchiuderà anche nelle sue canzoni. Chitarre slide lap steel e weissenborn, insieme ai tamburi, sono il binomio dominante di “Santa pace”, primo album ufficiale in uscita il prossimo ottobre 2012 per Still Fizzy Records e La Fabbrica, con la produzione artistica di Antonio "Cooper" Cupertino.

Arezzo Wave Band Emilia Romagna: ecco le band selezionate!

Giovedì, 20 Febbraio 2014 14:58
pubblico aw
Scelte le band che accedono alle selezioni live per l'Emilia Romagna!

Leggi tutto...

I FINALISTI DI AREZZO WAVE EMILIA ROMAGNA 2013!

Mercoledì, 13 Marzo 2013 12:05

THE DOORMEN 120713 3493

 

Negrita, Afterhours, Quintorigo, Marlene Kuntz, I Ministri... Solo alcuni degli oltre 30.000 gruppi passati sul palco di Italia Wave Band, il più importante concorso italiano per formazioni emergenti, che Fondazione Arezzo Wave Italia e Italia Wave Network organizzano dal 1987.

 

Dopo la cifra  di iscritti, che vede l'Emilia Romagna fra le prime dieci regioni con 166 band , ecco le 6  band che  si sfideranno a colpi d'accordi per il titolo regionale. Il vincitore suonerà sul prestigioso palco del Festival e di altri eventi organizzati dalla Fondazione Arezzo Wave Italia. Inoltre, la band finalista concorrerà, insieme ai vincitori delle altre regioni, per il titolo nazionale " Band Arezzo Wave", potendo così partecipare ad importanti festival Europei legati al network (Eurosonic, ecc...).

 

Il locale scelto per la  finalissima del concorso è l'Arteria di Bologna (vicolo Broglio 1) , diventato ormai un punto di riferimento per tutte le band emergenti del ns. stivale.

 

Ogni gruppo/artista avrà a disposizione 20 minuti per esibirsi e convincere  una giuria composta da addetti ai lavori, discografici e critici musicali.

 


Segui il link per scoprire la lista delle band finaliste!