Nonostante la neve Italia Wave diventa una HOT ZONE!

Mercoledì, 06 Gennaio 2010 00:00

Chi c'è c'è

e chi non c'è non c'è

consumati gli anni miei...

mancano solo 7 giorni alla chiusura delle iscrizioni, sbirciate nei link del bando per band e inviate il vostro materiale.

Foto, Bio, presentazione gruppo, Composizione, Iscrizione con la relativa composizione della formazione e naturalemente i vostri brani!!!

selezioni live in Marzo-Aprile.

yheaaa, se ci sono dubbi o problemi contattate i responsabili o le antenne delle vostre zone.

Let's rock.

Sono usciti i Bandi di concorso per Italia Wave 2010

Giovedì, 10 Dicembre 2009 00:00

AVETE TEMPO FINO AL 15 GENNAIO 2010 PER FARCI ASCOLTARE LA VOSTRA MUSICA.

Italia Wave Band @ Village 4/4

Venerdì, 03 Aprile 2009 00:00

È giunta al termine la rassegna regionale rock IWA09. Nella terza e decisiva serata sarà scelta la band che verrà inserita nel cartellone della 23esima edizione di Italia Wave love festival. Le quattro formazioni finaliste hanno ben impressionato per la preparazione tecnica e la sicurezza con cui hanno calcato il palco del Village di Teramo.

Oltre alle capacità tecniche sono state evidenti anche l’originalità dei progetti musicali, si tratta in effetti di progetti avviati già da tempo che possono sfruttare una discreta esperienza ed una ricerca sonora peculiare.

Anche per la finale la provenienza delle formazioni in gara riflette tutto il territorio regionale. Queste le band in concorso con una breve descrizione (per una presentazione completa rimandiamo agli allegati):

 

Christine plays viola; Un caleidoscopio sonoro che spazia dall’elettropop al rock più creativo. Una musica aperta al meglio del passato e alle più ardite scommesse melodiche.

 

 

CRAZY CHILDREN – Ritmiche irregolari per un gruppo che non ha paura di esplorare profondità disperate ed esistenziali. A coronamento del tutto, loop e stridenti campioni.

 

 

MANAGEMENT DEL DOLORE POST-OPERATORIO – Atmosfere Lo-Fi e deragliamenti Psyco-rock. Suoni secchi e taglienti che non sentivo da alcuni anni; frenesia creativa e martellante che esplode come una scheggia.

 

 

Manila hemp; Storie di rock coniugate a vocalismi vicini al progressive. Melodie acide che si srotolano velocemente fino a perdersi nei meandri della memoria.

Di tutto rispetto anche la giuria chiamata a scegliere il gruppo vincitore. Faranno parte della “commissione” oltre agli organizzatori della Fondazione Arezzo Wave Italia anche Manuel Graziani della redazione di Rockerilla, il maestro Roberto Napolitano componente dei Riserva Moac e dell’agenzia Pentagramma, Emiliano Amicosante titolare della etichetta indipendente Indelirium Records, Davide Rosati della Acme recording, Lucio Piccirilli dello Studio Flessibile di Lanciano.

È tutto pronto quindi per una finale che si preannuncia calda e combattuta fino all’ultima nota. Ogni band avrà 25 minuti a disposizione per suonare il proprio repertorio.

Nella serata sarà inoltre presentata la compilation della rassegna prodotta da Franti Rise Associazione.

Contenente i brani delle dieci band partecipanti, sarà distribuita presso gli operatori del settore sia in ambito regionale che in occasione della manifestazione estiva. Un modo fattivo e reale per promuovere in modo mirato la musica attuale dell’Abruzzo oltre i confini regionali.

 

Ecco quindi i riferimenti:

sabato 4 Aprile2009 h22:00

c/o Village Live Club – Teramo

via Martiri delle Foibe, 28

Christine plays viola Pratola Peligna (AQ)

Crazy children Palombaro (CH)

Management del dolore post-operatorio Lanciano (CH)

Manila Hemp Teramo

Maggiori informazioni potranno essere ottenute presso la segreteria organizzativa di Franti Rise associazione culturale… liberi di suonare!


http://www.myspace.com/italiawaveabruzzo

http://www.frantirise.org

 

 

Il “Management del dolore post-operatorio” vince l’edizione 2009 di Italia Wave Band

Giovedì, 23 Aprile 2009 00:00

Si è conclusa l’annuale edizione della rassegna-concorso Italia Wave Abruzzo.

Le quattro band “finaliste” si sono esibite in 2 ore di concerto al termine del quale è stata selezionata la formazione che calcherà il palco dell’Italia Wave Love Festival a Livorno il 16-19 luglio prossimi.

Ed è stata una serata vibrante in cui ciascun gruppo ha dato il meglio di sé rendendo, come prevedibile, difficile la scelta finale della giuria chiamata a decidere.

Ma scorriamo brevemente le performance delle diverse band. Ad iniziare le danze ci hanno pensato i Christine plays viola da Pratola Peligna, con un set conturbante dalle venature dark che non disdegnano segnali noise e atmosfere dilatate.

A seguire si sono esibiti i Managment del dolore post-operatorio, che come il nome suggerisce hanno ricercato con eclettismo e boutade teatrali il contatto con il pubblico pur rimanendo in bilico tra i capisaldi musicali ben rodati del punk rock – e cantautorato!

I Manila hemp invece si sono fatti apprezzare per la loro compattezza tecnico-musicale e un repertorio dalle molteplici sfumature di “psycho-folk”

A chiudere serata sono stati i Crazy children da Palombaro. Un duo percussioni-chitarra che ha presentato con rigore formale, ed estetico, i loro brani cupi e rumoristi, un progetto industriale ben calibrato ed interessante.

È stato un programma sicuramente eterogeneo ed altrettanto difficile la scelta della band vincitrice da parte della giuria. A questo compito sono stati chiamati oltre agli organizzatori della Fondazione Arezzo Wave Italia anche Manuel Graziani della redazione di Rumore, il maestro Roberto Napolitano elemento dei Riserva Moac e dell’agenzia Pentagramma, Emiliano Amicosante titolare dell’etichetta indipendente Indelirium Records, Davide Rosati della Acme recording, Lucio Piccirilli dello Studio Flessibile ed i musicisti Claudio e Danilo Di Nicola.

Al termine della serata la scelta è caduta su i ragazzi del Management del dolore post-operatorio. Ed in effetti è stato un vero e proprio concept concert quello dei Ma.de.Do.p.o che percorrendo la storia poco edificante del Pinocchio di Collodi ha inserito con acume i propri brani. I vari personaggi “manicomiali” ed estrosi dei testi in italiano hanno trovato, strano a dirsi, senso e legame gli uni con gli altri. Ma oltre le liriche ben interpretate altre carte a favore sono state le chitarre inarrestabili e tutto il senso di urgenza esistenziale che il gruppo ha saputo trasmettere.

A rigore di cronaca ricordiamo i singoli componenti del Management: Emanuele Di Meco alla batteria, Marco Di Nardo alla chitarra, Andrea Paone al basso e Luca Romagnoli alla voce. Il gruppo, nato nel 2003, ha recentemente pubblicato il primo album “Mestruazioni” con la Videoradio.

Tutto quindi ora è pronto per presentarsi al meglio per l’appuntamento estivo dell’Italia Wave Love Festival. In quell’occasione ci sarà modo di proporsi ai numerosi operatori del settore e non disdegnare poi la dimensione live di un festival internazionale…

Maggiori informazioni possono essere ottenute presso la segreteria organizzativa di Franti Rise associazione culturale… liberi di suonare!

Altre cinque band per il rock di Italia Wave Abruzzo

Venerdì, 20 Marzo 2009 00:00

Dopo una partenza bruciante dello scorso sabato che ha visto una buona affluenza di pubblico altri cinque gruppi si esibiranno per la rassegna regionale Italia Wave sezione Abruzzo. I primi concerti hanno visto la proposta di diverse venature della musica attuale, mentre questa seconda serata sempre rimanendo nell’ambito del rock, si preannuncia più “dura”. Le band in programma, infatti, si caratterizzano per un suono più aggressivo e watt a profusione, ma ci sarà modo per ciascuno con il proprio background e le proprie sonorità di aprire le porte della comunicazione. 

Provenienti praticamente da ogni angolo della regione queste sono le cinque band che si esibiranno sabato sera:

CRAZY CHILDREN – Ritmiche irregolari per un gruppo che non ha paura di esplorare profondità disperate ed esistenziali. A coronamento del tutto, loop e stridenti campioni.

MANAGEMENT DEL DOLORE POST-OPERATORIO – Atmosfere Lo-Fi e deragliamenti Psyco-rock. Suoni secchi e taglienti che non sentivo da alcuni anni; frenesia creativa e martellante che esplode come una scheggia.

ONE TRAX MINDS – Punk-rock in perenne movimento nel magma dei ’70. Paranoie urbane che esplodono in continuazione. Un attacco continuo.

SPLEEN CARESS – Il suono arriva piano ed in profondità, accarezza dolcemente la vecchia Europa degli anni ’80 con le sue malinconie melodiche fino a sfiorare la dolcezza della disperazione.

SUPER BITCH PARTY – Mitragliate di note che si abbattono sull’ascoltatore; adrenalina bizzarra ed elettrica per un risultato semplice ed eccitante.

Tutti i brani eseguiti saranno rigorosamente originali, come vuole il dettato della competizione. Le band in effetti si contendono l’accesso alla serata finale del prossimo 4 aprile, quando una band sarà selezionata per entrare nel cartellone della manifestazione estiva Italia Wave love festival. Il più grande festival rock d’Italia che ha luogo sin dal 1987.

Ogni band avrà 25 minuti a disposizione per suonare il proprio repertorio.

Ecco quindi i riferimenti:

sabato 21 Marzo2009 h22:00

– c/o Village Live Club – Teramo

Crazy children      Palombaro (CH)

Management del dolore post-operatorio     Lanciano (CH)

One trax minds     Teramo

Spleen caress        Chieti

Super bitch party  Popoli(PE)

Maggiori informazioni potranno essere ottenute presso la segreteria organizzativa di Franti Rise associazione culturale… liberi di suonare!