Sportwave, una mini-maratona attraverso la città

Mercoledì, 18 Luglio 2012 13:51

Alla luce d'alba di domenica 15 luglio circa cento persone armate di bottigliette d'acqua e scarpette da corsa sono giunte tra gli edifici silenziosi della città aretina per l'appuntamento con Mauro Olmo, il maratoneta campione mondiale di Ultra Trail, e Roberto Ghidoni, atleta del gruppo Porta del Ponte di Sansepolcro. Per l'occasione era presente Fabio Sinatti, dell'Unione Sportiva Policiano, che ha accompagnato la mini-maratona realizzata da Arezzo Wave in collaborazione con la rivista "Correre". Per tanti un sogno realizzato: "E' stata veramente un'emozione essere fianco a fianco con questi due atleti unici! Olmo e Ghidoni sono mitici", ha rivelato uno dei partecipati. Al termine della maratona, i corridori si sono riuniti per la prima colazione , il cui ricavato è stato devoluto all'Associazione Diabetici Valtiberina di Sansepolcro.

A seguire, alle otto nel chiostro della biblioteca comunale, l'incontro intitolato "Campioni, altri campioni" moderato da Daniele Menarini, cui hanno partecipato i miti del trail Ghidoni e Olmo. "Ricordo delle tempeste di neve in cui non riuscivo a vedere nulla e stavo anche quattro giorni senza fermarmi, tra la vita e la morte. Per me ogni passo era dedicato ad un battito del cuore. Pensavo che era meglio morire qui che ad un ospedale attaccato a una flebo" ha raccontato Ghidoni “e continuavo ad andare avanti”.